Categories
Blog Umanista

Robert Doisneau (1912-1994)



Robert Doisneau è stato un fotografo francese tra i più popolari del dopoguerra, nato il 14 aprile 1912 a Gentilly, nel sud dei sobborghi parigini in una famiglia borghese. All’età di sette anni rimase orfano, prima del padre e di seguito della madre, e fu allevato da una zia. A tredici anni frequentò la scuola di arti grafiche di Estienne, dove nel 1929 a 17 anni ha conseguito il titolo di incisore e litografo. In questo periodo iniziò il suo primo approccio con la fotocamera, ma secondo quanto riferito era così timido che i primi tempi trascorreva il tempo a fotografare i ciottoli della strada, prima di iniziare a riprendere le persone.

Robert-Doisneau-1949
Robert Doisneau 1949

Nel 1930 ha lavorato nell’ Atelier Ulmann, uno studio di grafica creativa specializzato nell’industria farmaceutica, dove oltre a fare il disegnatore svolgeva la funzione di assistente di studio, e di seguito entrò a far parte nello staff del settore fotografico in qualità di fotografo pubblicitario. Nel 1931 lascia l’Atelier Ulmann per diventare assistente del fotografo modernista André Vigneau. Al di fuori del suo lavoro, durante il suo peregrinare per le strade di Parigi, ha iniziato a vedere la fotografia come un mezzo per immortalare la vita di tutti i giorni; nel 1932 vendette la sua prima foto-storia al quotidiano parigino Excelsior. Nel 1934 Robert, durante la vacanza in un villaggio, incontrò Pierrette Chaumaison che sposò due anni dopo, nel 1936. La coppia Doisneau ha avuto due figlie, Annette (1942) e Francine (1947): dal 1979 la figlia Annette ha lavorato come assistente fino alla morte del padre.

Hélène Boucher alla guida di una Vivasport del 1934

Dopo aver prestato il servizio militare, nel 1934 iniziò a lavorare per la fabbrica di automobili Renault a Billancourt come fotografo industriale e pubblicitario, ma dopo cinque anni, nel 1939, fu licenziato a causa dei suoi continui ritardi.

Society-Renault-Cars-l'Ile-Seguin-1935
Society of Renault Cars l’Ile Seguin 1935
Déjeuner-sur-l-'-herbe-Renault-1936
Déjeuner sur l’herbe (foto pubblicitaria Renault) 1936
Louis-Renault-André-Citroën-Grand-Palais-1937
Louis Renault e André Citroën al Grand Palais, circa 1936
La-pausa-renault-1938
La pausa 1938

Dopo il licenziamento dalla Renault fu costretto a fare il fotografo freelance producendo fotografie di cartoline per guadagnarsi da vivere. Nel 1939 Robert Doisneau fu assunto dall’agenzia fotografica Rapho di Charles Rado (la prima e più antica agenzia di fotogiornalismo francese), dove lavorò soltanto per alcuni mesi a causa della mobilitazione generale in tutta Europa dovuto all’inizio della seconda guerra mondiale.

Velo-taxi-1942
Velo-taxi 1942
I-viaggiatori-senza-bagagli-1942
I viaggiatori senza bagagli, 1942

Robert Doisneau durante il periodo bellico è stato un membro della Resistenza sia come soldato che come fotografo. Mentre la sua esperienza come incisore non era d’aiuto nei suoi tentativi di ottenere un lavoro, la sua capacità come tipografo si dimostrò utile durante la Resistenza, per stampare passaporti e documenti d’identificazione. Come fotografo ha documentato i disagi della guerra con immagini emblematiche, in particolare quella della liberazione di Parigi sono autentici capolavori fotografici di valore storico e culturale, che rappresentano l’euforia e la gioia della popolazione per la fine del periodo nazista.

Rue-de-Castiglione-1943
Rue de Castiglione, 1943
comunione-Monique-Montrouge-1943
La comunione di Monique, Montrouge 1943
coniglio-Monsieur-Barabé-1943
Il coniglio di Monsieur Barabé, 1943
Barricate-rue-de-la-Huchette-1944
Barricate in rue de la Huchette, 1944
FFI-Ménilmontant-1944
Partigiani di Ménilmontant 1944
Partigiano-FFI-1944
Partigiano delle FFI a riposo 1944
Combattenti-Resistanza-St-Michel-St-Germaine-1944
Combattenti della Resistanza, St. Michel, St. Germaine 1944
Camuffamento-Parigi-1944
Camuffamento,Parigi 1944
1944-Olga-Enrico-Pontremoli-Philipeau-Robert-Doisneau
Olga e Enrico Pontremoli con Philipeau, 1944
Lancio-volantini-rue-Henri-Monnier-Parigi-1944
Lancio di volantini rue Henri Monnier, Parigi 1944
generale-De-Gaulle-Champs-Elysées-1944
Il generale De Gaulle lungo gli Champs Elysées, 1944
Tutto-è-fittizio-1944
Tutto è fittizio-1944
Amore-filo-spinato-1944
Amore e filo spinato 1944

Nel periodo post-bellico Robert Doisneau tornò a lavorare come freelance vendendo le sue fotografie a riviste importanti francesi e internazionali come Life.

scale-Monsieur-Soulard-Saint-Sauvant-1944
Le scale di Monsieur Soulard, Saint-Sauvant, 1944
Zoccolaio-Canach-Leron-1944
Zoccolaio in Canach Leron 1944

 

chiesa-di-Assy-Plateau-di-Maurice-Novarina-1946-Robert-Doisneau
Padre Couturier e il progetto della chiesa di Assy Plateau di Maurice Novarina 1946
Mercato-delle-pulci-Kremilin-Bicêtre-1946
Mercato delle pulci Kremilin Bicêtre 1946
Catena-montaggio-1946
Catena di montaggio 1946

Dopo un breve periodo di collaborazione per l’agenzia fotografia Alliance Photo Agency, nel 1946 ritorna a lavorare per l’agenzia Rapho, dopo la riapertura della sede di Parigi diretta da Raymond Grosset, dove rimarra per tutta la vita nonostante ricevesse l’invito di Henri Cartier-Bresson ad unirsi a Magnum Photos.

falegname-rue-Saint-Louis-l-'-Isle-Parigi-1947
Il falegname della rue Saint Louis en l’Isle, Parigi 1947
Una-donna-che-passa-Parigi-1948
Una donna che passa, Parigi 1948
Fernandel-Paris-1948
Fernandel, Paris 1948
Backstage-Maison-Lucile-Manguin-Parigi-1948
Backstage Maison Lucile Manguin, Parigi 1948
Cappellaio-Maison-Gelot-place-Vendôme-Parigi-1949
Cappellaio, Maison Gelot place Vendôme, Parigi 1949
Dal-barone-e-la-baronessa-de-l-'-Espée-1949
Dal barone e la baronessa de l’Espée 1949
Elsa-Schiaparelli-1949
Elsa Schiaparelli si diverte 1949
Vernissage-Charpentier-Gallery-Paris-1949
Vernissage alla Charpentier Gallery, Parigi 1949

Robert controvoglia fu costretto ad accettare gli incarichi di fotografare l’aristocrazia e l’ambiente della moda parigina, familiarizzando con i circoli dell’alta società, per i quali, tuttavia non nutriva la stessa simpatia che aveva per la gente comune e di strada.

Lingerie-Schiaparelli-Vogue-1950
Lingerie Schiaparelli, Vogue 1950
Diademi-racconto-Etienne-Beaumont-Parigi-1950
Diademi, Etienne Beaumont, Parigi 1950
Bettina-fashion-Vogue-1950
Bettina per Vogue, 1950
Bacio-valzer-Parigi-1950
Bacio valzer, Parigi 1950
Brigitte-Bardot-Vogue-1950
Brigitte Bardot posa per Vogue, 1950
Ballo-all-'-Hôtel-Lambert-1950
Ballo all’Hôtel Lambert, Parigi 1950
signora-Titine-molo-Arsenale-Parigi-1950
La signora Titine si accampa sul molo dell’Arsenale, a Parigi 1950
Contessa-Gaëlle-Monsieur-Pedro-Biarritz-1950
Contessa Gaëlle e Monsieur Pedro, Biarritz 1950
Christian-Dior-catherinettes-Parigi-1950
Christian Dior e le sue catherinettes, Parigi 1950
Monsieur-Madame-Jacques-Fath-1950
Monsieur et Madame Jacques Fath 1950
I-gatti-clochards-Parigi-1950
I gatti dei clochards, Parigi 1950

Tuttavia Robert Doisneau è ricordato per le foto realistiche della vita quotidiana che continuava a scattare per le strade di Parigi, dove racconta le gioie semplici di tutti i giorni, molto più significative dopo i giorni bui dell’occupazione nazista; mentre le fotografie dell’alta società sono praticamente dimenticate perchè prive di significato umano.

Trasporto di pneumatici nel locali dello stabilimento del 1950
Trasporto di pneumatici nel locali dello stabilimento Renault 1950
Donne-mascherate-ballo-Beistegui-Palazzo-Labia-Venezia-1951
Donne mascherate, ballo Beistegui a Palazzo Labia, Venezia 1951
Bettina-per-Vogue-1951
Bettina per Vogue, 1951
porcellane-maison-Tharaud-Limoges-1951
Le porcellane della maison Tharaud, Limoges 1951
Jacqueline-Delubac-Parigi-1951
Jacqueline Delubac, Parigi 1951
Reginald-Fellowes-Contessa-Alexandre-Casteja-ballo-Beistegui-Venezia-1951
La signora Reginald Fellowes e la Contessa Alexandre de Casteja al ballo Beistegui, Venezia 1951
La-coppia-del-Grattugiato-Parigi-1951
La coppia del Grattugiato, Parigi 1951
Daniele-Delorme-1951
Daniele Delorme, 1951

Nel 1950 scattò la sua opera che diventerà quella più famosa al mondo e più riconoscibile in tutte le epoche, “Le baiser de l’hôtel de ville”: la fotografia di una giovane coppia che si scambia un appassionato bacio per strada diventando il simbolo della città dell’ amore, Parigi.

Negli anni ’50 la fotografia di Robert Doisneau raggiunse il culmine, con la collaborazione per Vogue dal 1948 al 1953, oltre alla produzione di numerosi reportage fotografici che trattavano vari argomenti pubblicati su riviste come Paris Match, Looks, Life, Realities, Point of View e altre ancora.

André-Lurçat-architetto-Parigi
André Lurçat architetto, Parigi 1952
Arturo-José-López-Willshaw-Neuilly-1952
Il ballo di Arturo José López Willshaw a Neuilly 1952
cuscino-tela-imballaggio-Paris-1952
Un cuscino fatto di tela da imballaggio, Paris 1952
Arturo-José-López-Willshaw-Neuilly-1952
Da Arturo José López Willshaw a Neuilly 1952
Georges-e-Riton-rue-Watt-Paris-1952
Georges e Riton, rue Watt, Paris 1952
pettegolezzi-Elsa-Maxwell-1952
I pettegolezzi di Elsa Maxwell, 1952
Le-mimosa-Paris-1952
Le mimose, Paris 1952
Rue-Xavier-Privas-Paris-1952
Rue Xavier, Privas Paris 1952
Atelier-di-sartoria-Givenchy-1953
Atelier di sartoria Givenchy-1953
Le-Corbusier-1953-Robert-Doisneau
Le Corbusier, 20 ottobre 1953
re-regina-caffè-campane-Saint-Séverin-1953
Il re e la regina al caffè, le campane di Saint Séverin 1953
Coco-Chanel-Paris-1953
Coco Chanel e gli specchi, Parigi 1953
Rito-regina-campane-Parigi-1953
Rito della regina delle campane, Parigi 1953
Anouk-Aimée-Jean-Claude-1953
Anouk Aimée et Jean Claude Pascal tournent « le rideau cramoisi », 1953
Gina Lollobrigida, Jean-Claude-Pascal-Arletty-Raymond-Pellegrin-Le-Grand-jeu-Richard-Siodmak
Gina Lollobrigida, Jean Claude Pascal, Arletty e Raymond Pellegrin sul set di “Le Grand jeu” di Richard Siodmak, Paris 1953
Jean-Gabin
Roland Lesaffre, Jean Gabin e Marcel Carné in « l’Air de Paris » 1953
Galvaing-calzolaio-teatrale-1954
Galvaing calzolaio teatrale 1954
Intarsiatore-finestra-Parigi-1954
Intarsiatore alla sua finestra, Parigi 1954
Michèle-Morgan
Michèle Morgan nel Gala de l’Union 1954
Ronchamp-1955-Robert-Doisneau
Ronchamp 1955
Defile-Dior-inverno-1955
Défilé Dior, inverno, 1955
Il-barone-William-Parigi-1955
Il barone William, Parigi 1955
Ronchamp-architettura-1955-Robert-Doisneau
Ronchamp 1955
Denise-Sarraut-indossatrice-Givenchy-1955
Denise Sarraut indossatrice per Givenchy, 1955
barone-William-lacchè-Parigi-1955
Il barone William e il suo lacchè, Parigi 1955
Drape-de-Gres-1955
Drape de Gres, 1955
mozziconi-Paris-1956
I mozziconi, Paris 1956
Backstage-Maison-Lanvin-1958
Backstage Maison Lanvin 1958
Leon-luna-armonica-Paris-1959
Leon la luna e la sua armonica, Paris 1959

Mentre gli anni ’60 e successivi sono stati meno produttivi, anche perchè la diffusione della televisione riceveva più attenzione dal pubblico costrigendo le vecchie riviste d’immagine a chiudere o ad orientarsi su generi diversi di comunicazione visiva.

Hubert-de-Givenchy-Paris-1960
Hubert de Givenchy, Parigi 1960
Jerry-Lewis-Hollywood-1960
Jerry Lewis tourne « le tombeur de ces dames », Hollywood 1960
Yves-Cronne-fabbricante-coperture-paglia-Saint-Piat-1965
Yves Cronne, fabbricante di coperture in paglia, Saint-Piat 1965
cestaio-Vallabregues-1966
Il cestaio di Vallabregues 1966
Yona-Friedman-architetto-Parigi-1975-Robert-Doisneau
Yona Friedman, Parigi 1975
Yona-Friedman-Parigi-1975-Robert-Doisneau
Yona Friedman Parigi 1975
Maurice-Arnoult-fabbrica-calzature-rue-de-Belleville-Parigi-1979
Maurice Arnoult, fabbrica di calzature rue de Belleville, Parigi 1979

Robert Doisneau continuò il suo percorso lavorativo con la produzione di libri per bambini, fotografie pubblicitarie e ritratti di personaggi famosi come Pablo Picasso, Alberto Giacometti, Fernand Léger, Jean Cocteau, Fernand Léger e Georges Braque.

E’ stato insieme a Willy Ronis, Édouard Boubat, Izis ed Émile Savitry, uno dei principali rappresentanti della corrente della fotografia umanista francese.

Nastassja-Kinski-Paris-1982
Nastassja-Kinski-Paris-novembre-1982
Simone-Signoret-Paris-1984
Simone Signoret, Paris 1984
Jean-Nouvel-1985
Jean Nouvel, architetto 1985
Jean-Paul-Gaultier-Nicolas-Bréhal-Parigi-1985
Jean Paul Gaultier e Nicolas Bréhal, Parigi 1985
Isabelle-Huppert-Paris-1985
Isabelle Huppert, Paris 1985
autostrada-Maisons-Alfort-1987
Sotto l’autostrada Maisons Alfort 1987
1989-Philippe-Noiret
Philippe Noiret in “Chez lui” 24 aprile 1989

Robert Doisneau nella sua carriera di fotografo ha usato le fotocamere Rolleiflex 6×6 all’inizio della sua carriera e poi la Nikon F e la Leica 24×36.

La sua opera fotografica ha ricevuto diversi premi e riconoscimenti, quali:

1947 Premio Prix Kodak.

1956 Premio Niepce.

1960 Mostra al Museum of Contemporary Art di Chicago.

1967 Fu consulente per l’Expo ’67, in Canada.

1973 Film cortometraggio, Le Paris de Robert Doisneau.

1975 Ospite d’onore del Festival des Rencontres d’Arles (Francia), con una mostra a lui dedicata.

1979 Premio Rencontres d’Arles per il suo libro “L’Enfant et la Colombe”.

1980 Premio Rencontres d’Arles per il suo libro “Trois secondes d’éternité”.

1883 Premio Grand Prix National de la Photographie.

1986 Premio Balzac.

1986 Festival Rencontres d’Arles ha presentato una mostra dal titolo “De Vogue à Femmes, Robert Doisneau”.

Sandrine-Bonnaire-1990
Sandrine Bonnaire, 1990
Juliette-Binoche-Paris-1991
Juliette Binoche, Paris 1991
Mickey-Rourke-Paris-1992
Mickey Rourke, Paris 1992

Nel 1992, Robert Doisneau presenta una retrospettiva al Museum of Modern Art di Oxford. Questa sarà l’ultima mostra delle sue opere organizzate durante la sua vita.

Il 1994, al Festival di Rencontres d’Arles è stata presentata la mostra “Hommage a Robert Doisneau”.

Inoltre Robert Doisneau è stato oggetto di importanti retrospettive presso:

la Bibliotheque National di Parigi, l’Art Institute di Chicago, la George Eastman House a Rochester- New York, e la Witkin Gallery di New York City.

Robert-Doisneau-Leica-fotografia
Robert Doisneau

Robert Doisneau muore il 1 aprile 1994 a Montrouge, sei mesi dopo la morte di sua moglie Pierrette avvenuta nel 1993. È sepolto nel cimitero di Raizeux insieme con sua moglie.



Facebooktwitterredditpinterestlinkedintumblr
youtubeinstagramflickr

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.